domenica 27 maggio 2012

Pennoni con fave, briciole di pancetta e pecorino


Vi avevo già parlato delle mie vacanze romane di inizio maggio; quello che non vi ho raccontato nei dettagli sono le escursioni gastronomiche di quei giorni: una delle ricette che ho più apprezzato è stata questa pasta con fave, briciole di pancetta e pecorino preparata dalla mia amica Diana, che ha riscosso un successone anche con la Nanetta che, di solito, detesta i legumi ed invece si è spazzolata questa pasta.

L’unico inconveniente di questa ricetta è che dovrete armarvi di santa pazienza e sbucciare tutte le fave, a meno che non siano proprio tenerissime: questa operazione rischia di prendervi un po’ di tempo oltre ad essere estremamente noiosa!


Ingredienti per 4 adulti+ Nanetta
400 gr di rigatoni
1,2 di fave da sgusciare
150 gr di pancetta dolce

½ barattolo pomodori pelati

Pecorino romano grattugiato q.b.
Olio evo q.b.

2 cipollotti
Sale e pepe q.b. 

Sgusciate e sbucciate le fave privandole della pellicina esterna. Riducete in briciole la pancetta dolce. In un pentola scaldate un filo di olio ed aggiungete i cipollotti tritati finemente. Poi unite la pancetta, fate cuocere 5-6 minuti e versate anche le fave ed i pelati: proseguite la cottura per altri 10 minuti almeno. Aggiustate di sale e di pepe. Nel frattempo cuocete la pasta e grattate il pecorino. Condite la pasta con le fave e le briciole golose e cospargete con una bella grattata di pecorino.




3 commenti:

  1. Molto appetitosa questa ricettina!!!

    RispondiElimina
  2. secondo te è buona anche fredda?

    RispondiElimina
  3. ciao Loryy, secondo me no: l'ingrediente che nn mi convince servito freddo è la pancetta. Io direi che calda è decisamente meglio :-)

    RispondiElimina

Commenti golosi