mercoledì 29 gennaio 2014

Il brasato di Nonna Gianna


Io e l’Uomo Goloso abbiamo una  curiosa tradizione natalizia: oltre ai regali che ci facciamo reciprocamente, abbiamo preso l’abitudine, ad ogni Natale, di offrirci un regalo che sia per entrambi e che piaccia ad entrambi. E così il Natale scorso è arrivata a casa nostra una rossa fiammante Staub…





per chi non la conoscesse Staub è una marca francese specializzata nella produzione di prodotti in ghisa smaltata…..era una vita che desideravo regalarmi una cocotte in ghisa e, grazie ad una promozione su uno dei tanti siti di e-commerce, sono riuscita ad offrirmela! Lo scorso weekend l’abbiamo collaudata con una ricetta “prestatami” da mia suocera, la specialista del brasato! Abbiamo gustato questo brasato con della polenta taragna e, visto che non ci facciamo mai mancare nulla, abbiamo preparato anche della polenta con il mitico gorgonzola della cascina. Che dirvi: un pranzo pantagruelico e ricco di soddisfazioni!.....naturalmente dopo un pranzo del genere abbiamo fatto una lunghissima passeggiata sul Naviglio della Martesana per smaltire tutte le calorie accumulate!


Ingredienti per 4-6 persone

800 gr di carne per brasato
1 bottiglia di vino rosso secco
3 carote
1 cipolla
1 costa di sedano
1 cucchiaio abbondante di bacche di ginepro
Olio evo q.b.
Sale q.b.

Tagliate il vostro pezzo di carne a dadoni. Pulite le carote e tagliatele a cubotti, fate la stessa cosa con la cipolla ed il sedano. In una capiente casseruola mettere a macerare la carne insieme al vino rosso, alle verdure, alle bacche di ginepro: lasciate macerare per una notte intera. L’indomani mattina, prendete una cocotte ;-), versate sul fondo un filo di olio, unite la carne/verdure/vino e lasciate cuocere a fuoco bassissimo per 2 ore e mezza circa. Solo alla fine aggiustate di sale e mescolate bene il tutto. Togliete la carne dalla casseruola, mixate con un frullatore ad immersione l’intingolo (vedrete che le verdure si saranno sciolte ed il vino si sarà ristretto): otterrete una salsa cremosa e gustosissima. Aggiungete nuovamente la carne, scaldatela appena e servitela accompagnandola dalla salsa del brasato e dalla polenta.  

6 commenti:

  1. Ci provo pure io. La cocotte di coccio va bene lo stesso? Cambieranno i tempi di cottura?

    RispondiElimina
  2. Francesca la cocotte di coccio va benissimo !!!

    Che bella il nostro Cucciolo che va in bicicletta !!! dove la trovate una bimba che và in bicicletta col sorriso a 36 denti , le fossette !!! e che canticchia le sue canzoncine !!!

    RispondiElimina
  3. @quoredizingara: si si la cocotte di coccio va bene!

    RispondiElimina
  4. @quoredizingara: piccole donne crescono ;-)))))

    RispondiElimina

Commenti golosi